Spettacoli per adulti

cartellone-2018-2019-a
dal 24 al 26 maggio 2019 venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 18.00
” Paure e Deliri a PALAZZO D’ORIAno”
di Elena Giambi Bonacci Le Perle Scaramazze
locandina-palazzo-d-oriano
dal 17 al 19 maggio 2019 venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 18.00
 CHE FERMENTO STASERA
di Stefania Angelillo, Ritorno al Teatro

che-fermento-stasera

dal 11 al 13 gennaio 2019 venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 18.00
 3 PECORE VIZIOSE
di Eduardo Scarpetta, adattamento e regia Francesco De Filippo

3pecore

dal 18 al 20 gennaio 2019 venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 18.00
 IL MIO NOME E’ PISQUAMO, GIANTEMISTOCLE PISQUAMO
di Cristian Calabrese

locandina-giantemistocle

dal 25 al 27 gennaio 2019 venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 18.30
 DA GIOVEDI’ A GIOVEDI’
commedia in due atti di Aldo De Benedetti

e7010c23-e848-42bf-a6ce-ed22272da21b

dal 23 al 25 novembre 2018 venerdì e sabato ore 21.00, domenica ore 18.00
IERI COME OGGI…O FORSE, NO?

 

provvisoria-commedia-novembre

Com’era la vita di una famiglia di gente qualunque nella Roma sparita? E com’è adesso? C’è qualche differenza? Era meglio o peggio? E soprattutto che importanza ha la famiglia stessa? Uno spunto per riflettere, ma soprattutto per divertirsi. Venite a sbirciare in una portineria del popolo romano degli anni’ 30 e tra le quattro mura di una famiglia, un po’ pacchiana, di oggi. Equivoci, tanti personaggi e risate.

Commedia scritta e diretta da Elena Giambi Bonacci

Titolo “ Ieri come oggi… O forse, no ?

Con :

Tiziana Arnone, Barbara Budelli, Roberta Carollo, Liliana Dossi, Stefano Febi, Elena Giambi Bonacci, Dandy Marabini, Marco Santoro, Eleonora Santini, Claudia Sparavigna, Cristiana Stazzonelli, Domenico Vagnati, Francesco Mattia Vagnati.

 

 

 

15 ottobre 2017  domenica ore 18.00
LADRO DI RAZZA di GIANNI CLEMENTI a cura di “Ilteatroditalia” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

loc-ladro-di-razza-hd-con-logo

Spettacolo dove si ride ma non solo. Il testo è di Gianni Clementi, un autore dal dialogo vivo e brillante che ridà nobiltà al dialetto romano attraverso una scrittura puntuale e mai volgare. La peculiarità di questo testo, definito dai critici “tragicommedia”, consiste nel trattare un tema serio e importante come quello del rastrellamento degli ebrei del ghetto di Roma dell’ottobre ‘43 attraverso il tono della commedia, sempre comunque rispettosa, che solo alla fine sfocia nel dramma. Un microcosmo di povera gente stremata dalla guerra, attraverso il quale arriva l’eco della situazione agghiacciante che si stava vivendo in Italia e in Europa. Tre personaggi impegnati in una storia che riecheggia l’atmosfera della gloriosa “commedia all’italiana” e si svolge proprio alle soglie di quel tragico 16 ottobre, che nello spettacolo è anche il giorno scelto da un ex galeotto per mettere a segno un furto nella casa di una ricca zitella ebrea da lui pazientemente corteggiata. Lo spettacolo viene presentato in occasione della ricorrenza del 16 ottobre ‘43. È adatto a un pubblico sia adulto che studentesco, per l’alto valore educativo veicolato attraverso un tono vivace che non diventa mai eccessivamente drammatico. La regia è di Marina Garroni.

20/21/22 ottobre 2017 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00 
RACCONTALA GIUSTA a cura di “Vicolo Primo” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

locandina-raccontala-giusta-con-logo

Commedia in tre atti di Carlo Gentile. Tratta da “Sarto per signora” di George Feydeau. Una dinamica serie di battute e situazioni imbarazzanti nelle quali si trovano in continuazione i protagonisti di questa commedia. Ognuno ha da guadagnare dal contesto in cui si trova, e cerca, quindi, di nascondere quello che potrebbe alterare l’equilibrio che è riuscito a creare. Tutti sono, perciò, disposti a tutto, anche a costo di diventare ridicoli, per salvare la propria posizione. Tale comportamento genera, così, una sequenza di stati paradossali e divertenti, che portano anche a qualche riflessione.

10/11/12 novembre 2017 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
BEN HUR di GIANNI CLEMENTI a cura di “Dateci Un Nome” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

locandina_benhur_contea-con-logo

Di Gianni Clementi. Con Sergio Spurio, Deborah Biagi, Fabrizio Caiazzo. Regia di Fabrizio Caiazzo. In “Ben Hur” si affronta il tema attuale dell’immigrazione e del razzismo in modo nuovo e brillante. Sergio è uno stuntman caduto in disgrazia dopo un avvio eccellente niente di meno che con Spielberg nel film “Salvate il soldato Ryan”. Oggi si ritrova infortunato e in attesa di risarcimento; così per sbarcare il lunario si arrangia a posare, vestito da centurione per i turisti che passano davanti al Colosseo. Sua sorella Maria è separata, per arrotondare gli spiccioli del fratello è costretta a lavorare in una chat erotica. A rompere il tran tran quotidiano arriva Milan, ingegnere bielorusso con tanta voglia di lavorare. Per mandare soldi alla sua famiglia, Milan si arrangia a far tutto, anche a sostituire Sergio nel ruolo di centurione.

 

24/25/26 novembre 2017 venerdì e sabato ore 21.00 domenica ore 18.00
 MEZZE MANICHE PER UN MEZZO MATRIMONIO di ELENA GIAMBI BONACCI a cura di “Le Perle Scaramazze”

23472099_10214985737422833_7829104773587433664_n

Commedia scritta e diretta da Elena Giambi Bonacci. Palmira è la proprietaria di una trattoria tipica romana. Da sempre sogna di far diventare il ristorante più famoso e di classe. Forse l’occasione giusta è arrivata: un matrimonio importante, organizzato da una famosa blogger che vuole rivoluzionare il locale. Cosa ne pensano i colleghi di Palmira? E chi sono questi sposini? Undici personaggi comici, tanti equivoci, risate a non finire e qualche piccola riflessione sulla vita di coppia.

17/18/19/20 gennaio 2018 ore 21.00 21 gennaio 2018 ore 18.00
INDOVINA CHI IENE A PRANZO di Cristian Calabrese

26229678_1754567924563056_8023415747517639773_n 26231232_1754568051229710_1244074782901349544_n

9/10/11 febbraio 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
RUGANTINELLA  “SOGNO O SON DESTO” di FRANCO OSCAR CUSIMANO a cura di “F.C.Avatar” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

rugantinella

Narrazione poetica di Franco Cusimano. Poetica musicale di Roberto Falbo. Con: Carmen Cangiano – Pulcinella Roberto Bassotti – Rugantino Max Citati – Rugantinella Fiorella Di Marco – Sciantosa Lucia Fariselli e Crescenziano Giusti – Cantastorie L’autore tra sogno e realtà immagina di portare in scena lo spettacolo RUGANTINELLA. Non potendo pagare una compagnia teatrale narra le sue poesie. In questa sua “attività” incontra personaggi che potrebbero narrare il suo spettacolo. In quest’atmosfera surreale appaiono figure come Rugantino e Pulcinella. L’autore non soddisfatto immagina di ironizzare la rivalità che nascerà fra i due contendenti per la supremazia cittadina (tra romanità e napoletanità) arricchito dal personaggio comico strampalato di Rugantinella. Due cantori con musica dal vivo si confronteranno umoristicamente con “stornelli a dispetto” delle due città. La presenza del personaggio della Sciantosa ravviverà con la sua sfacciata ironia scene “stuzzicanti” della narrazione.

2/3/4 febbraio 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
HOSPITALITY SUITE “The Big Kahuna” di Roger Ruiff regia di Donatella Zapelloni

arcadia

16/17/18 febbraio 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
L’INCIDENTE di LUIGI LUNARI a cura di “Compagnia del caffè”STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

incidente

Di Luigi Lunari. Alla piacente moglie di un piccolo impiegato di banca (Martelli), durante la cerimonia di inaugurazione della nuova sede, capita inopinatamente un “incidente” singolare. Per quanto prontamente superato, la sua stranezza provoca tuttavia non solo grande curiosità e tante chiacchiere maligne, ma anche e soprattutto voglie morbose e fantasie goderecce tra quanti vi hanno assistito: il direttore (Scotti), suo figlio Guido e un Onorevole, che è anche il Presidente della Banca. Prendendo spunto da una smaliziata commedia tedesca del primo Novecento, Luigi Lunari, drammaturgo, traduttore e saggista, nel 1966 ha saputo costruire una trama intricata e comica al cui centro spiccano la donna, innocente provocatrice concupita da tutti, e il piccolo impiegato disperatamente teso a far dimenticare al proprio direttore l’incidente che potrebbe avere effetti nefasti sulla sua carriera. Si snoda così tutta una serie di colpi di scena e situazioni paradossali, il tutto visto però attraverso la lente di un sano umorismo che, inesorabilmente, finisce per mettere a nudo ipocrisie, difetti, vizi, compromessi e grettezze della società!

21/22/23 febbraio 2018 ore 20.45
FANTASIE D’AMORE di Roberto Temperini/NON TUTTI I LADRI VENGONO PER NUOCERE di Dario Fo DUE ATTI UNICI a cura di “Teatro Artis”

fantasie-damore-non-tutti-i-ladri-vengono-per-nuocere

24/25 febbraio 2018 sabato ore 21.00 domenica ore 18.00
NON E’ UNA PISCINA IN GIARDINO commedia di due atti di Antonio Amoruso a cura di “Associazione Aramis”

neupig_locaesec

Un manager, da poco in pensione, si ritrova per la prima volta a vivere la quotidianità del rapporto familiare con sua moglie e sua figlia. Comprende subito che l’inserimento a tempo pieno nel ménage non è gradito alle donne ma non sospetta fino a che punto. A pochi giorni dal Natale, però, riceve una visita inaspettata. Da quel momento realizza tutta la verità e davanti a lui si apre il baratro.

Realtà dietro gli specchi e distonia umoristica, surrealismo e black comedy, lo scrittore fantasy Antonio Amoroso, traduce in parte la propria rocambolesca biografia in uno spettacolo che racconta la famiglia “oggi” infiltrandosi con avventura e ironia trascinante nelle relazioni umane. Un cast stellare che vede protagonista Gaetano Ingala, il talento esordiente Chiara Tron.

Come scrive lo stesso Amoruso con il suo schiaffo partenopeo alla De Filippo, “è una commedia che mira a strappare una risata, ma offre anche qualche piccolo spunto per riflettere. La riflessione suggerita è verso noi stessi, i rapporti familiari che costruiamo, le conseguenze dei nostri errori. Guarda nel nostro sociale e lo fa con un pizzico di sarcasmo, non sempre benevolo, non sempre ammiccante. A tratti è perfino impopolare, cruda, pur nella sua leggerezza. Scruta un po’ dentro di noi e ci dice che forse dovremmo svegliarci dal torpore indotto dai piaceri e restare più sul pezzo, sacrificarci a volte per far sì che le nuove generazioni non finiscano alla deriva. Insomma Il surreale è lo strumento utilizzato, il reale il bersaglio… Ecco forse è questo. Detto così potrebbe sembrare un capolavoro. E chissà che non lo sia davvero! Scherzo ovviamente. Di certo non è una piscina in giardino!”.

Una scommessa e un’avventura la stessa messa in scena, che vedrà lo spettacolo a Roma per le prime due date il 24 e 25 febbraio presso il Piccolo Teatro San Pio.

9/10/11 marzo 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
ED IO LO NACQUI OMAGGIO A TOTO’ di BENEDETTO GANDOLFO a cura di “Compagnia lo Studio e la Ribalta” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

28168779_10213478579657831_2307643494391404847_n

Piece teatrale che intende richiamare lo spirito, l’umanità e la comicità del grande Totò. Scritto e diretto da Benedetto Gandolfo.

16/17/18 marzo 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
IL LETTO OVALE a cura di “Suaviter” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

letto-ovale

 

23/24/25 marzo 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
 CASI SI’ E … CASINO’ a cura di “Punto & Virgola” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

casi-si-e-casino

14/15 aprile 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
NOIR PER LE DIVINE a cura di “Serpiria” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio

noir-per-le-divine

Liberamente tratto da Requiem per Radames di A. Nicolaj. Adattamento e Regia di ALESSANDRA FERRO. L’incontro fortuito, dopo tanti anni, di due dive, ormai sul viale del tramonto, risveglia in loro la vecchia rivalità. Inizia così un vero e proprio duello a colpi di ricordi; entrambe sferrano senza pietà anche i cosiddetti colpi bassi, pur di dimostrare che la propria fama e il proprio successo era ed è di gran lunga meritato e superiore a quello dell’altra. Involontari, ma comunque interessati spettatori di questa “fiera della vanità” un’ingenua e adorante signora ed uno strano, enigmatico ammiratore. Inaspettatamente una nube nera offusca le divine e… Note di Regia – Questa commedia, dal sapore un po’ retrò, collocata in un periodo non ben definito, personalmente mi riporta indietro di quasi un secolo, prima ancora dell’era dei telefoni bianchi quando Francesca Bertini, con gesti ed espressioni che oggi ci fanno sorridere di tenerezza si “attaccava alle tende”. In quell’epoca, precedente al neorealismo, le dive erano veramente DIVE idolatrate dal pubblico. Decidere di dirigere e portare in scena questa commedia, debbo confessarlo, è stata la voglia di vivere, anche per poco, quell’effimera ingenuità e contrapporla a quest’epoca caotica e difficile che subisco vivendola e che non condivido. ALESSANDRA FERRERO

20/21/22 aprile 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
 TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE a cura di “Stanza 236” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

 

27/28/29 aprile 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
AI CONFINI DELL’ANIMA a cura di “Punto & virgola”/”Compagnia delle idee ritrovate” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

DUE ATTI UNICI.

RITRATTO DI SIGNORA CON FOULARD GIALLO Regia di Paolo Mellucci. Un posto dal quale si parte, una stazione d’autobus. Una donna è vestita di scuro, indossa un cappotto lungo e un vistoso foulard giallo. Si guarda intorno con aria smarrita, come se non sapesse perché si trova in quel luogo. Mille brusii fanno pensare a tante presenze, sagome di umanità; si sentono i rumori delle stazioni d’autobus, il rumore ovattato dei mezzi che partono. A un certo punto anche il tempo cambierà e ci saranno tuoni e lampi e scenderanno le paure che sempre questi fenomeni accompagnano. La signora si sentirà sola e si abbraccerà, si stringerà forte con le due mani sulle spalle per darsi coraggio.

CLOE Regia di Carlo Cianfarini. Quanto può essere importante un padre per una figlia? A maggior ragione se questo padre lo si è conosciuto solo dai racconti e dai ricordi della propria mamma ancora innamorata, a maggior ragione se questo padre era una persona speciale, “un figo”, dalla vita avventurosa e dalle mille conquiste, allora diventa un mito, e nessun altro uomo può reggere il confronto; men che meno Fabio, il futuro sposo, così lontano dalla figura paterna da risultare scialbo, superficiale, inconsistente, nebbia che evapora al primo sole.

4/5/6/ maggio 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
SUGO FINTO a cura di “Serpiria” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio

locandina-sugo-finto-5-6-maggio

Di G. Clementi. Regia di Alessandra Ferro. Con Alessandra Ferro e Laura Nardi. Le sorelle Rosaria e Addolorata Pasquini, conosciute nel quartiere come “le signorine”, conducono la loro vita da zitelle quasi al limite della povertà a causa dell’eccessiva parsimonia di Rosaria che, come sorella maggiore, dirige da manager della casa. Il titolo Sugo finto é ispirato dall’economico condimento per la pasta che Rosaria prepara quasi giornalmente per risparmiare anche sulla spesa. Addolorata, nonostante continui battibecchi con la sorella, subisce di malavoglia questo tenore di vita finché un giorno…

11/12/13 maggio 2018
SOLDI FACILI commedia di ELENA GIAMBI BONACCI a cura di “Le Perle Scaramazze”

soldi-facili

dal 17 al 20 maggio 2018  -17/18/19 maggio ore 21.00 – 20 maggio ore 18.00.
TI UCCIDERO’ FINO A FARTI MORIRE commedia brillante di VALERIO DI PIRAMO a cura della compagnia “Lo scrigno” regia di Tonino Brugia

locandina_rosso-e-nero_nuova

 

“Ti ucciderò fino a farti morire” 2 atti brillanti di Valerio Di Piramo

Dal titolo sembrerebbe un giallo … un horror …. ma non lo è … Si può commettere un omicidio 15 giorni di seguito assassinando la stessa persona? Un susseguirsi di situazioni esilaranti e intrecci misteriosi si sveleranno poco a poco, perché le cose non sono mai come … sembrano!

25/26/27 maggio 2018 venerdì e sabato ore 21.00 – domenica ore 18.00
 IL FANTASMA DEL POVERO PIERO a cura di “Compagnia del caffè” STAGIONE CON.TE.A. 2017/2018 con il patrocinio della Regione Lazio logo-regione

 

 

Il Teatro piu' bello del mondo